Salta e vai al contenuto principale
Ci siamo rifatti il look: benvenuti sul nuovo shop!
Scopri la nostra linea naturale, biologica e plastic free
Ci siamo rifatti il look: benvenuti sul nuovo shop!
Scopri la nostra linea naturale, biologica e plastic free
Ci siamo rifatti il look: benvenuti sul nuovo shop!
Scopri la nostra linea naturale, biologica e plastic free
Ci siamo rifatti il look: benvenuti sul nuovo shop!
Scopri la nostra linea naturale, biologica e plastic free
Ci siamo rifatti il look: benvenuti sul nuovo shop!
Scopri la nostra linea naturale, biologica e plastic free
Ci siamo rifatti il look: benvenuti sul nuovo shop!
Scopri la nostra linea naturale, biologica e plastic free
Ci siamo rifatti il look: benvenuti sul nuovo shop!
Scopri la nostra linea naturale, biologica e plastic free
Ci siamo rifatti il look: benvenuti sul nuovo shop!
Scopri la nostra linea naturale, biologica e plastic free
Ci siamo rifatti il look: benvenuti sul nuovo shop!
Scopri la nostra linea naturale, biologica e plastic free
Ci siamo rifatti il look: benvenuti sul nuovo shop!
Scopri la nostra linea naturale, biologica e plastic free

Hennè

Eccoci qui con uno dei protagonisti assoluti del mondo Bio…L’Hennè!

Capiterà sicuramente un pò a tutti, all’inizio, di essere scettici sull’hennè e su come possa far diventare i nostri capelli…Troppo rossi, troppo ramati, con riflessi troppo diversi tra loro, troppo scuri…ecc.

Ma ciò che è fondamentale sapere è che innanzitutto l’hennè permette di abbandonare le tinte chimiche, dannose per le nostre chiome, e di dare colore in modo del tutto naturale ai nostri capelli. La particolarità dell’hennè è che il risultato non è mai uguale su ogni persona, si attacca ai capelli sempre in maniera diversa…Trovo che questa fantastica pianta ci renda tutte bellissime, particolari e ci doni sfumature incredibili. Quindi potete anche rassegnarvi al fatto che il risultato non sarà mai certo, ma sicuramente sempre bellissimo.

Ma cos’è l’Hennè?

L’hennè nasce dalla Lawsonia Inermis, una pianta nota appunto per le sue proprietà tintorie; pianta da cui si ottiene una polvere di colore verde che aiuta a tingere il capello. Il capello grazie all’hennè acquisisce una pellicola protettiva capace di generare colore, capace anche di fungere come barriera protettiva per proteggere la chioma. Inoltre l’hennè non serve solo per tingere, ma anche per irrobustire e rinforzare, rendendo così il capello più spesso; oltre al fatto di essere anche un ottimo alleato per migliorare il cuoio capelluto e riuscendo a contrastare anche la forfora. Magia!

Ma come si prepara l’Hennè?

Per preparare l’hennè dovrete aggiungere della semplice acqua alla polvere, calda o tiepida, e mescolare fino a raggiungere una consistenza cremosa. Assicurarsi di preparare l’hennè con strumenti di plastica o legno e di non utilizzare strumenti in rame o metallo in quanto potrebbero rilasciare sostanze dannose nell’impasto.

Tempi di posa dell’Hennè?

Consiglio innanzitutto di mettere l’hennè su capelli rigorosamente puliti e magari anche umidi, così da poterlo stendere meglio. I capelli sporchi avendo magari trattenuto al loro interno polvere e smog, andrebbero ad impedire il rilascio del colore sui capelli. Consiglio inoltre di avvolgere, una volta terminata la stesura dell’hennè, i capelli nella pellicola, in una cuffia o magari in un capellino di lana, in modo tale da lasciare il composto al caldo evitando che si secchi, ciò aiuta per ottenere un colore più brillante. Sarebbe meglio fare una posa di almeno 3-4 ore per la lawsonia. Non più di due ore per l’indigo.

Bisogna far ossidare l’Hennè?

Beh non per forza. Sono del parere che il colore può ossidarsi tranquillamente durante i tempi di posa.

Cosa devo aggiungere all’Hennè?

Beh ciò è assolutamente facoltativo. Io vi consiglio di mischiarlo semplicemente a sola acqua. Si può però comunque scegliere di aggiungere alla miscela varie cose come:

  • Pantenolo, ingrediente idratante che aiuta a contrastare la secchezza rilasciata dall’hennè.
  • Sale, giusto un pizzico, aiuta sostanze come l’indigo ed il katam a rilasciare meglio il colore.
  • Bicarbonato, massimo un cucchiaino, utile per il raggiungimento di toni freddi.
  • Allume di rocca, massimo un cucchiaino, aiuta anch’esso nel rilascio di toni freddi.

I capelli bianchi vengono coperti con l’Hennè?

Beh solo la Lawsonia Inermis è in grado di coprire i capelli bianchi, colorandoli di un rosso/aranciato. Ma niente paura, c’è il doppio passaggio! Se non si vuole coprire i capelli bianchi solo di un semplice rosso si deve ricorrere quindi ad un ulteriore passaggio. Ovvero:

  • PRIMO passaggio con semplice lawonia che andrete sempre a mischiare con dell’acqua e andrete sempre a metterla su capelli puliti. Tempo di posa: un paio d’ore.
  • SECONDO passaggio con il mix tintorio che avete scelto quindi che sia magari per ottenere capelli castani, neri e via discorrendo, sempre con l’aggiunta di almeno un minimo di Lawsonia che andrete a stendere su capelli sempre puliti dopo aver lavato Via la lawsonia(1 passaggio). Mescolate il mix tintorio all’acqua e lasciate il tutto in posa per circa un paio d’ore.

Senza il doppio passaggio non riuscirete a coprire i capelli bianchi.

L’Hennè scarica?

Si l’hennè scarica, specialmente attraverso gli shampoo e l’utilizzo di oli e burri. E’ necessario quindi almeno per i primi tempi attuare delle stratificazioni, magari almeno una volta al mese.

Non riesco ad ottenere il colore che desidero.

Beh per le prime volte ovviamente non potete aspettarvi enormi risultati in quanto l’hennè ha bisogno sicuramente di stratificazioni. Più stratificate e più vi avvicinate al colore che desiderate.

Quante volte posso fare l’hennè?

Quanto vi pare, anche una volta a settimana. Più lo fate e più stratificate, quindi è sempre meglio. E non solo andrete a tingere il capello ma anche a fortificarlo, irrobustirlo e volumizzarlo. Quindi nessun problema 😉

Detto ciò. non mi resta che augurarvi buone magarìe. 😉

Leggi anche: scopri che magara sei!