Salta e vai al contenuto principale
Ci siamo rifatti il look: benvenuti sul nuovo shop!
Scopri la nostra linea naturale, biologica e plastic free
Ci siamo rifatti il look: benvenuti sul nuovo shop!
Scopri la nostra linea naturale, biologica e plastic free
Ci siamo rifatti il look: benvenuti sul nuovo shop!
Scopri la nostra linea naturale, biologica e plastic free
Ci siamo rifatti il look: benvenuti sul nuovo shop!
Scopri la nostra linea naturale, biologica e plastic free
Ci siamo rifatti il look: benvenuti sul nuovo shop!
Scopri la nostra linea naturale, biologica e plastic free
Ci siamo rifatti il look: benvenuti sul nuovo shop!
Scopri la nostra linea naturale, biologica e plastic free
Ci siamo rifatti il look: benvenuti sul nuovo shop!
Scopri la nostra linea naturale, biologica e plastic free
Ci siamo rifatti il look: benvenuti sul nuovo shop!
Scopri la nostra linea naturale, biologica e plastic free
Ci siamo rifatti il look: benvenuti sul nuovo shop!
Scopri la nostra linea naturale, biologica e plastic free
Ci siamo rifatti il look: benvenuti sul nuovo shop!
Scopri la nostra linea naturale, biologica e plastic free

Gel ai semi di lino

Il gel ai semi di lino è uno degli ingredienti preferiti da noi magàre, in termini di costi e praticità. Qui potrete capire come poter realizzare il vostro perfetto gel ai semi di lino, ma soprattutto a cosa serve questo gel che viene tanto apprezzato dalla maggior parte di noi.

A cosa serve il gel ai semi di lino?

Il gel ai semi di lino serve per lucidare la vostra chioma, idratarla, per prevenire le doppie punte e per ammorbidire i vostri capelli. Utile in caso di chiome aride, secche, danneggiate e spente. Se vi state approcciando al mondo bio, vi consiglio di partire proprio da questo impacco qui. E’ semplice, veloce e otterrete davvero dei risultati fantastici. E’ stato uno dei miei primi impacchi ed è stato subito amore.

Come prepararlo?

Come vedete in foto, dovete:

  • far bollire innanzitutto i vostri semi (2 cucchiai per 250 ml di acqua) e aspettare che l’acqua in cui i vostri semi stanno bollendo raggiunga la consistenza di un gel (è un bel pò appiccicoso, è tutto normale tranquille)
  • una volta ottenuto il gel scolatelo magari con l’utilizzo di un passino, in modo tale da trattenere i semi e mettere il gel da parte.
  • una volta scolato il gel, potete arricchire l’impacco o lasciarlo così com’è.

Come utilizzarlo?

Potete utilizzarlo sia come impacco pre shampoo (un'oretta prima dello shampoo) e sia come prodotto per lo styling, utile soprattutto per le chiome mosse e ricce.

Posso aggiungere qualcosa al gel di semi di lino?

Certo. Se volete utilizzarlo come impacco pre shampoo potete aggiungere del miele, del gel di aloe o il vostro olio preferito. Quello che volete insomma. Potete anche utilizzarlo insieme allo shampoo.

Come utilizzo il gel ai semi di lino per lo styling?

Vi basterà metterlo su capelli umidi prima di procedere all'asciugatura col diffusore. Utilizzatelo magari facendo lo scrunch, dopo aver effettuato il plopping. Potete inoltre conservare il vostro styling aggiungendo del conservante (cosgard magari) oppure metterlo in frigo per la durata massima di un paio di giorni.

Se ho preparato troppo gel ai semi di lino, posso congelarlo?

Certo. Magari potete conservarlo proprio all'interno delle vaschette del ghiaccio e scongelarlo all'occorrenza.

Come utilizzo i semi che ho utilizzato per ricavarne il gel?

Potete utilizzarli nell'impasto del pane, nell'insalata o magari nello yogurt. Insomma non buttateli!

Posso preparare il gel con un infuso?

Certo. Al posto di bollire i semi di lino nella semplice acqua, potete farli bollire in un infuso. A me piace utilizzare il the verde, in quanto lucida ed irrobustisce la chioma.

Vi lascio una bella ricettina completa per le vostre chiome:

  • Gel ai semi di lino in the verde (2 cucchiai per 250ml)
  • Gel di aloe per nutrire i capelli in profondità e contrastarne la caduta (1 cucchiaio)
  • Miele per le sue proprietà emollienti (1 cucchiaio)
  • Olio di senape per stimolare la crescita capillare e contrastare la comparsa della forfora. (1 cucchiaio)